Nathan Kutcher




“Ho sempre amato scalare. Quando ero bambino ho provato ad arrampicarmi in tutti gli alberi del mio giardino. Quando avevo 16 anni sono andato in viaggio con la mia famiglia a Davis Tower, WY. Dopo aver visto la torre ho avvertito dentro di me la sensazione che dovevo iniziare ad arrampicarmi. Avevo 17 anni quando ho iniziato a scalare su roccia e 29 quando ho iniziato sul ghiaccio. Dopo aver visto Devils Tower sono tornato a casa ed ho comprato un libro sull’arrampicata. Ho letto e memorizzato tutto ciò che c’era scritto ed ho iniziato ad uscire ed ad andare ad arrampicare con qualsiasi persona potessi trascinare fuori; non c’erano molti scalatori nell’area dove vivevo. Quando avevo 19 anni ho iniziato a viaggiare per arrampicare e il mio primo vero viaggio per arrampicare fu nel posto in cui tutto iniziò: Devils Tower. Da quel momento ho viaggiato in tutto il mondo per scalare, in realtà, ho fatto il giro del mondo per tre volte per arrampicare.

Quello che provo e amo è la libertà e il senso di realizzazione che ricevo dall’arrampicata.

Scalo da più di 20 anni e ho molti bei ricordi; la maggior parte sono sull’aprire nuovi percorsi, nuove strade e il lavoro, il procedimento di vedere una linea che nessun altro ha visto e scalato. O con un percorso come il Methamorphosis M10R, è stato scalare un percorso a cui ognuno aveva mirato, ma era troppo pauroso, compromettente e difficile. Forse, il ricordo più bello di tutti che non potrà mai essere superato è stato vincere la competizione all’Ouray Ice festival nel 2012. Ero contento di essere lì e di quella vincita completamente inaspettata; è stato anche il punto d’inizio che mi ha spinto a viaggiare per il mondo.”