GUIDA ALLE ALTA VIA

Il modo migliore di vivere e scoprire le montagne italiane sono i percorsi di più tappe: le cosiddette Alta Via.

Sono itinerari in quota (fino a quasi 3000 metri di altitudine), che possono essere percorsi da rifugio a rifugio in più giorni, immersi nella natura e circondati da paesaggi montani di straordinario valore. I sentieri sono costantemente segnalati e alla portata di qualsiasi escursionista dotato di un minimo di equipaggiamento e di pratica della montagna.

Che cosa stai aspettando? Prepara lo zaino e lasciati ispirare dalle nostre Alte Vie preferite.

ALTA VIA DELLA VALLE D'AOSTA N.1


Lunghezza: 192 km 

Durata: 17 tappe

Dislivello: 14000 m dislivello in salita

Luogo: Italia, Valle d’Aosta / da Donnas a Courmayer 

L'Alta Via della Valle d'Aosta n. 1 è chiamata anche Alta Via dei Giganti perché si sviluppa ai piedi dei massicci più alti delle Alpi: Monte Rosa, Cervino e Monte Bianco. L’itinerario attraversa tutte le vallate laterali della parte settentrionale della Valle d’Aosta, dalla valle del Lys alla Valtournenche, dalla val Ferret alla valle del Gran San Bernardo.

Lungo il percorso, che si mantiene ad una quota media di 2.000 metri e sfiorando i 3.000 nella media e alta montagna, tra pascoli, prati, boschi e petraie e si possono osservare anche importanti testimonianze di architettura rurale, strettamente legata alla vita degli alpeggi. I sentieri sono ben tracciati e segnalati ed è possibile scendere, quasi ad ogni tappa, nel fondovalle per usufruire dei servizi dei paesi oppure interrompere il tragitto. 

ALTA VIA DEI RE


Lunghezza: circa 500 km

Durata: 7 tappe

Dislivello: circa 38.000 metri in salita

Luogo: Italia, Piemonte – da Valdieri (CN) a San Giacomo di Entracque (CN)

L’Alta Via dei Re è una traversata in sette tappe all’interno del Parco naturale delle Alpi Marittime che attraversa il Massiccio dell’Argentera. Il percorso rimane a quote abbastanza elevate e supera in alcuni tratti anche i 3000 metri, ma sono i grandi laghi glaciali, i molti punti panoramici, le rocce scure, i valloni selvaggi e la tipica fauna alpina a fare da cornice all’itinerario. 

I paesaggi e i luoghi attraversati durante il percorso furono per quasi un secolo frequentati dai Savoia; di questa presenza rimane testimonianza nel grande patrimonio di residenze di caccia, mulattiere e sentieri che si trovano lungo la strada e danno anche il nome all’Alta Via stessa.

ALTA VIA DELLE DOLOMITI N.2


Lunghezza: 170 km 

Durata: 13 tappe

Dislivello: 11000 m dislivello in salita

Luogo: Italia, Trentino Alto-Adige e Veneto / da Bressanone (BZ) a Feltre (BL) 


L’Alta Via 2 delle Dolomiti attraversa tre diverse provincie - Bolzano, Trento e Belluno - 8 gruppi dolomitici e 30 passi e forcelle, mantenendosi sempre tra i 2000 e 3000 metri. Le tredici avventurose tappe permettono di camminare sui più famosi gruppi delle Dolomiti, dai gruppi delle Odle, dal Sella alla Marmolada, fino alle Pale di San Martino e le selvagge Vette Feltrine.


Viene chiamata la “Via delle leggende” perché percorre i luoghi resi famosi da antiche favole: dalle rupi fantastiche delle Odle, mitico regno dei personaggi delle saghe tradizionali, alle remote ed alte conche glaciali delle Vette Feltrine, che la fantasia popolare ha popolato nei secoli di diavoli, streghe ed orchi.

ALTA VIA DELL'ADAMELLO


Lunghezza
: 85 km circa

Durata: 7 tappe

Dislivello: 3345 m dislivello in salita

Luogo: Italia, Lombardia / da Breno a Mù 

L'itinerario dell’Alta Via dell'Adamello rimane sempre in quota e si sviluppa interamente sul versante orientale della Val Camonica, attraversando da sud a nord la dimensione maggiore delle montagne del gruppo dell'Adamello. Attenzione però, lungo il percorso si trovano alcuni passaggi considerati più difficili, dove è richiesta una buona esperienza alpinistica.

Il territorio del Parco Adamello Brenta tra il 1915 e il 1918 è stato teatro di alcune vicende della Prima Guerra Mondiale (chiamata per l’altitudine Guerra Bianca) e per questo motivo, percorrendo l'Alta Via si possono anche incontrare alcuni resti di insediamenti militari del tempo, da trincee a muraglie a caverne.

ALTA VIA DEI PARCHI


Lunghezza
: circa 500 km

Durata: 27 tappe

Dislivello: circa 38.000 metri in salita

Luogo: Italia, Emilia Romagna, Toscana e Marche – da Berceto (PR) a Carpegna (PU)

L’Alta Via dei Parchi è il principale itinerario escursionistico che percorre l'Appennino a cavallo fra tre regioni (Emilia-Romagna, Toscana e Marche) e attraversando 8 parchi (da cui il nome) e molte aree protette di elevato pregio naturalistico.

Si possono raggiungere anche i 2000 metri di altitudine nella zona tosco-emiliana, dove la vista spazia dal Mare Tirreno alle Alpi; si attraversa poi la "Romagna Toscana" risalendo verso il crinale principale, per poi scendere di nuovo verso la Toscana e toccare importanti monasteri e luoghi della fede come i monasteri di Camaldoli e La Verna. Dopo un’ultima salita nella vetta del Monte Carpegna si termina il percorso direttamente nella Regione Marche.

Prodotto aggiunto alla wishlist
Product added to compare.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi la privacy policy.