Be Searchable.

La tecnologia RECCO consente di essere localizzati dai soccorritori professionisti in caso di incidente valanghe o nel caso in cui ci si perda in mezzo alla natura. Indossare equipaggiamento dotato di riflettori RECCO consente ai soccorritori professionisti di localizzarti con i rilevatori RECCO. La tecnologia è un sistema composto da due parti: il rivelatore invia un segnale radar direzionale come il raggio di una luce flash, una volta che il raggio radar colpisce il riflettore RECCO, viene emesso il segnale e il soccorritore viene indirizzato nella tua posizione.
 
I rilevatori portatili RECCO, introdotti per la prima volta nel 1983, sono oggi utilizzati come strumento standard per il salvataggio in caso di valanghe da soccorritori in tutto il mondo e vengono utilizzati in oltre 800 stazioni e organizzazioni di soccorso alpino in 27 paesi.  Il rilevatore di elicotteri RECCO SAR recentemente introdotto, è stato progettato per scansionare rapidamente grandi aree alla ricerca di una persona scomparsa in mezzo alla natura. È stato distribuito ed è operativo in diverse località delle Alpi, del Nord America e della Scandinavia con l'obiettivo di aumentare la copertura a livello globale e aggiungere costantemente più paesi e aree all'elenco.
 
Per l'utente il riflettore RECCO offre una soluzione semplice per essere sempre ricercabile. Il riflettore è un transponder elettronico passivo di dimensioni ridotte, di dimensioni inferiori a quattro grammi. La tecnologia viene applicata permanentemente su indumenti e attrezzature e quindi difficilmente potrebbe essere strappata in caso di valanga o altri incidenti. Questo garantisce che il riflettore non può essere lasciato in macchina, nascosto per errore in rifugio o dimenticato a casa. Inoltre, è un dispositivo non alimentato, il che significa che non deve mai essere acceso, non perderà mai la potenza del segnale e non ha bisogno di batterie per funzionare. È privo di manutenzione e ha una durata praticamente illimitata.
 
La stessa tecnologia RECCO è stata inventata da Mahnus Granhed in collaborazione con il Royal Institute of Technology di Stoccolma come conseguenza della sua esperienza personale con una tragedia da valanga negli anni '70. Nel 1983 sono stati presentati i primi rivelatori e riflettori funzionanti e da allora il sistema si è dimostrato efficace nel salvataggio da valanghe ed è stato adottato a livello globale da stazioni sciistiche, operazioni di sci in elicottero e organizzazioni di ricerca e salvataggio come strumento aggiuntivo. Quando si tratta della sicurezza delle valanghe in generale, è importante inoltre riconoscere che la tecnologia RECCO è solo una piccola parte del quadro più ampio di azioni e attrezzature per ridurre al minimo il rischio per l'utente.